Progetta un sito come questo con WordPress.com
Crea il tuo sito

SPATRIATI, recensione

“Non sopportavo gran parte dei miei coetanei all’estero, una volta espatriati scoprivano di aver vissuto per venti o trent’anni in mezzo ai barbari. Non importa in che città fossero: Parigi, Barcellona, New York, Pechino, Osaka, e ovviamente la maledetta Berlino. Non importa che lavoro o che ragione profonda si nascondessero dietro la loro nuova vita.Continua a leggere “SPATRIATI, recensione”

Pubblicità